CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI 2012

Weekend di Campionato Italiano allievi. Firenze da sabato è stata palcoscenico per i migliori giovani atleti d'Italia della categoria Allievi (16 e 17 anni) che hanno anche vissuto delll'esperienza della diretta web per tutta la durata della manifestazione.
La Vis Abano non è passata inosservata ed arriva nel capoluogo Toscano con 15 atleti pronti a dare ciò che si conviene in un Campionato Italiano. Il gruppo doveva essere di 17, ma infortuni e febbre hanno lasciato a casa Nicole De Zordi (1500 e 800) e Federico Ayres Da Motta (salto in alto).
Nel complesso la trasferta, parola del DT Bepi Zuin, è stata positiva: senza acuti da titolo, cui siamo andati molto vicini, ma nella media molto bene e la Vis si è vista più volte sul podio: 4 quarti posti (con le donne Carol Zangobbo, Arianna Stona, Beatrice Gatto e la staffetta 4×100 con Zangobbo, Francesca Bianco, Alice Pravato e Rebecca Dalla Torre) regalano quindi alla nostra società soddisfazioni anche per questa annata allievi. L'unico rammarico è che tutti fossero lontani (o vicini) pochi centimetri o centesimi dal podio.


Molto bene anche Francesca Bianco personale nel salto triplo con 11,45 e 11° posto in classifica; e la staffetta 4×400 allievi che si migliora fino a 3'30"05 e porta a casa un onorevolissimo 13° posto e primato sociale: bravi Andrea Forcato, Daniele Barison, Marco Rubini e Alberto Sperandio.
Una parola particolare per Alessio Antonello infortunatosi nel salto con l'asta e costretto al ritiro.

Nel dettaglio i risultati di tutti:

Prima giornata.

Splendido quarto posto della Staffetta 4×100 femminile che segna anche la migliore prestazione sociale dell'anno con 49"69 e vittoria meritatissima della propria serie. Nella serie successiva un regalino all'ultimo cambio nelle rpime posizione ci lascia al quarto posto complessivo, risultato comunque di grande prestigio: brave Alice Pravato, Rebecca Dalla Torre, Francesca Bianco e Carol Zangobbo.

E Carol Zangobbo, poco prima si era conquistato anche un buon quarto posto nel salto in lungo con 5,53, gara che poteva regalare sicuramente una soddisfazione ancor più grande considerando i pochi centimetri che la separano dai primi posti e soprattutto i salti decisamente più lunghi ma di poco nulli.
Nella stessa gara 17° posto per Francesca Bianco con 5,21: anche per lei un salto molto buono ma nullo.

Altro quarto posto arriva dal salto con l'asta femminile di Arianna Stona, che puntava decisamente a volare alto. Per lei un 3,20 che non la soddisfa ma che soprattutto è anche la misura della seconda classificata: l'errore in più alla misura inferiore di 2,80 la sicuramente penalizzata.

Andrea Forcato non raggiunge l'obiettivo tanto atteso della finale nei 400hs, complice sicuramente un errore tropo presto al secondo ostacolo. Per lui 12° posizione finale a un secondo dal suo primato personale (56,24).
Andrea Tomietto ha fatto la sua buona gara nel Getto del peso: è 26° con 13,39 non molto distante dal suo primato.

Oggi attendiamo ancora Francesca Bianco nel triplo, Carol Zangobbo nei 100, Anatol Iazan nel giavellotto, Alessio Antonello, Leonardo Beretta e Frank Andux nel triplo, e la staffetta 4×400 uomini con Andrea Forcato, Daniele Barison, Alberto Spernadio e Marco Rubini.

Seconda giornata:

Splendida gara per Beatrice Gatto che si migliora di nuovo nel getto del peso (dimostazione di ottima forma nel momento giusto) fino a 13,58…con un secondo posto lontano solo 10 centimetri.
Per lei poi anche la gara dilancio del disco che però non le dà le stesse soddisfazioni (33° con 25, 69).

Grintosi come mai i ragazzi della 4×400 che chiudono in bellezza la trasferta: Andrea Forcato, Daniele Barison, Marco Rubini e Alberto Sperandio sono secondi nella serie con nuovo primato sociale con 3'30"04 e 13° posto in Italia.

Bravissima Francesca Bianco che trova equilibrio e costanza in gara miglironadosi salto dopo salto e raggiungendo il primato personale di 11,45 e l'11° posto in classifica.

Nel settore maschile in gara nel triplo Frank Andux e Leonardo Beretta.  Frank arriva a 13,34 che non èla sua miglior prestazione ma un buon risultato dopo un picolo periodo di stop per infortunio (22°). Leonardo atterra a  12,92 , ad una ventina di centimetri sal suo personale (35°).

Rebecca Dalla Torre non è decisa nei suoi 100 hs a causa di un problemino ad un ginocchio e finisce un po' lontana dai suoi tempi con 16"14 e 21° posto in classifica.

Sfortunati invece Alessio Antonello nell'asta che è costretto a fermarsi alla quota di 3,40 a causa di una distorsione ad una caviglia dopo un atterraggio difficile sul materassone, e Anatol Iazan che lascia la gara con 3 nulli nel lancio del giavellotto a causa di qualche grosso problema nella rincorsa.

RISULTATI QUI

LE FOTO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.